Parco naturale regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano
Nard˛ (Lecce) - Puglia - Italia
Ente di gestione e sede legale:
Comune di Nard˛ - P.zza Cesare Battisti, 3 - 73048 Nard˛ (Le) - Italia
tel. (+39) 0833 838111 - fax (+39) 0833 561726 e-mail: [email protected]


Info e Regolamentazione
Natura e Territorio
Materiali e Lavori in corso

  La fauna del Parco
Gheppio - Falcus tinnunculus - Falconidae

Piccolo rapace diurno, raggiunge circa 44 cm, con apertura alare di circa 75cm. Peso medio 70-270 gr.
Durante la caccia lo si vede volare in modo stazionario, detto "spirito santo" (sbatte velocemente le ali, controvento, rimanendo immobile).
L'habitat ed illuogo di caccia preferiti sono le zone aperte. Eccellente cacciatore, si nutre di piccoli mammiferi, piccoli roditori, insetti vari, lucertole, molti invertebrati (lombrichi, cavallette, grillotalpa, etc.), piccoli serpenti ed uccelli, come storni, allodole, pipistrelli e passeri.

  La fauna del Parco
Lucertola - Podarcis sicula - Lacertidae

Lunga fino a 25 cm inclusa la coda, colorazione del dorso molto variabile (verdastra, giallastra, marrone chiaro). Le parti inferiori sono uniformemente biancastre. E' specie presente anche in ambienti fortemente antropizzati. Ha dieta costituita prevalentemente da artropodi.
Soprattutto i giovani sono predati prevalentemente da rapaci diurni, mammiferi carnivori e serpenti.

  La fauna del Parco
Piro piro boschereccio - Tringa glareola - Scolopacidae

Lungo 20 cm, abbastanza esile, parti inferiori bianche, parti superiori bruno scuro, capo, collo e petto fortemente striati, sopracciglio bianco e becco nerastro, con radice verde oliva. Sessi simili.
Migratore, frequenta le zone umide dove si nutre di piccoli pesci, gamberetti, molluschi e insetti.

  La fauna del Parco
Ramarro - Lacerta bilineata - Lacertidae

Il ramarro, lungo al massimo 45 cm, Ŕ velocissimo, vivace e mordace. Preda invertegrati e piccoli vertebrati, ma si nutre anche di uova di uccelli.
I maschi presentano uno spiccato comportmento territoriale e danno spesso luogo a combattimenti rituali. Durante l'inverno, i ramarri svernano in cavitÓ del suolo, sotto pietre o sotto le radici degli alberi.
Vive ai margini dei boschi, cespuglieti, siepi, radure erbose, prati, alvei di fiumi, aree urbane, pinete litoranee, pietraie.

  La fauna del Parco
Sgarza ciuffetto - Ardeola ralloides - Ardeidae

Circa 45 cm, tozza e col collo grosso. Colore fulvo chiaro, con ciuffo assai vistoso, ali bianche. Nella stagione riproduttiva il becco e grigio blu co punta nerastra e le zampe rosee, d'inverno becco verdastro e zampe verdognole.
Si nutre di anfibi, insetti e piccoli pesci. Nidifica in coppie isolate o in piccoli gruppi nel canneto o nei cespugli delle zone umide.

  La fauna del Parco
Upupa - Upupa epos - Upupidae

L'upupa Ŕ un uccello caratterizzato dal piumaggio vistoso, con colori vivaci osservabili soprattutto durante il volo. Possiede un lungo becco sottile e ricurvo in basso e arti poco sviluppati, e trascorre la maggior parte del tempo a terra alla ricerca di insetti e delle loro larve, mentre la notte trova riparo tra il fitto fogliame degli alberi.
Le upupe si nutrono di una gran varietÓ di insetti e assai caratteristica Ŕ la tecnica con cui prearano e ingeriscono il cibo. Gettano in aria l'insetto e lo ingoiano a becco spalancato.


links alle pagine della sezione:




Inviateci il vostro contributo. Il nostro indirizzo e-mail Ŕ: [email protected]



(C) 2006 by Comune di Nard˛ - Il contenuto di questo sito non pu˛ essere riprodotto senza l'autorizzazione scritta del Comune di Nard˛
Per informazioni: [email protected] - Webmaster: [email protected]
Sito del Comune di Nard˛: www.comune.nardo.le.it - Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.): tel (+39) 0833 838308 - P.zza Cesare Battisti, 3 - e-mail: [email protected]
Grazie a tutti coloro hanno contribuito alla realizzazione di questo sito, fornendo fotografie, materiale scientifico e suggerimenti